Il Centro recupero Cetacei e Tartarughe marine

Il Centro recupero Cetacei e Tartarughe marine "Laguna di Nora" opera dal 1993 per accogliere, curare e riabilitare esemplari spiaggiati o in difficoltà.

Dal 2004 aderisce alla rete nazionale dei Centri di recupero Tartarughe marine realizzata nell'ambito del Progetto Life Natura "Tartanet".

Attualmente fa parte della Rete regionale per la conservazione della fauna marina ed è responsabile dei recuperi nell'area ricompresa tra il Golfo di Cagliari e Arbus. L'area è considerata "hot spot", ossia particolarmente critica per la conservazione della specie Caretta caretta, dove maggiore è l'interazione tra le attività umane e questi rettili marini.

La struttura

La struttura di ospedalizzazione ha una superficie di 250 mq, è dotata di 10 vasche di capacità compresa tra 1000 e 80.000 litri che consentono l'accoglienza e il trattamento riabilitativo anche di esemplari di notevoli dimensioni e per tempi molto lunghi di degenza.

Il Centro può ospitare sino a undici esemplari di tartarughe marine.

Il gruppo di intervento

Il gruppo di intervento si compone di biologi, naturalisti ed esperti sommozzatori. Il loro lavoro si svolge in parte nei luoghi di spiaggiamento e in parte nel Centro di recupero Laguna di Nora.

Il gruppo si coordina con tutti i corpi istituzionali della vigilanza a mare per individuare di volta in volta le modalità di intervento.


Centro di educazione ambientale Laguna di Nora, Pula - Tel. 070.9209544 - Credits