Una tartaruga verde approda in una spiaggia del Nord Sardegna

Soccorsa dai bagnanti una tartaruga verde (Chelonia mydas) gravemente ferita, è una specie rarissima ad alto rischio di estinzione.

La tartaruga è arrivata il 9 agosto nella spiaggia di Marritza, vicino a Castelsardo, gravemente ferita a un arto da una lenza. I bagnanti che l′hanno soccorsa hanno chiamato il Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale di Sassari che ha trasportato la tartaruga verde al Centro Recupero Animali Marini del Parco Nazionale dell′Asinara. Qui la tartaruga verrà curata fino a che non sarà in grado di riprendere il mare.

L′arrivo della Chelonia mydas in questa parte del Mediterraneo rappresenta un avvenimento straordinario, perché la specie è diventata rarissima e nidifica perlopiù lungo le coste nordafricane.

La caccia indiscriminata per le sue carni pregiate ne ha ridotto notevolmente la popolazione, nel Mediterraneo e nel mondo. Oggi la specie è minacciata soprattutto dall′inquinamento marino e dal degrado dell′ambiente costiero. L′affollamento delle spiagge e l′elevato numero di barche che transitano nei nostri mari in estate impedisce la riproduzione delle tartarughe, che depongono le uova nella sabbia tra maggio e ottobre.

La Chelonia mydas è tutelata da varie convenzioni internazionali e compare nella lista rossa dell′IUCN, l′Unione mondiale per la Conservazione della natura.
 
 

Centro di educazione ambientale Laguna di Nora, Pula - Tel. 070.9209544 - Credits