La Galleria Cetacei

Uno spazio espositivo dedicato alla biologia e all'ecologia di balene e delfini.

La visita alla Galleria Cetacei inizia col canto delle balene che ti accompagna lungo tutto il percorso.

Qui puoi seguire l'evoluzione dei cetacei sino al loro ritorno al mare, scoprire che per loro il Mediterraneo è un habitat importante e saperne di più sul misterioso modo di comunicare di questi mammiferi marini, quali sono i pericoli che ancora oggi li minacciano e tante altre informazioni sulle loro abitudini di vita.

 

Sai che...

Il cervello dei cetacei mostra una complessità simile a quello dell'uomo. Anche per loro, gran parte della massa cerebrale è formata da telencefalo che è sede delle più complesse attività cerebrali, come la capacità di scegliere, inventare, creare, risolvere e ragionare.

 

La collezione osteologica

Nella Galleria è esposta la collezione di reperti cetologici più consistente della Sardegna. Tutti i reperti provengono dall'attività del Centro recupero "Laguna di Nora".

Lo scheletro di Globicefalo (Globicephala menas), una femmina subadulta di circa 6 anni (vivono sino a 50 anni!), ci ricorda il suo spiaggiamento a Sarroch (Ca) nel 1996. Il Globicefalo è un delfino presente regolarmente nel Mediterraneo, predilige il mare aperto e non è frequente avvistarlo nelle zone costiere.

Accanto al Globicefalo puoi osservare lo scheletro ricostruito del Delfino comune (Delphinus delphis) e quello di una femmina neonata di Capodoglio (Physeter catodon), di 4 metri!, trovata alla deriva nel Golfo di Cagliari nel 1988. Non ha ancora i denti, i cuccioli vengono infatti allattati per almeno due anni.

Il cranio della Pseudorca (Pseudorca crassidens) con la sua possente dentatura ci ricorda che i Cetacei si classificano in Odontoceti (che hanno i denti) e in Misticeti, come le balene, che al posto dei denti possiedono i fanoni con i quali filtrano il plancton.

 


Centro di educazione ambientale Laguna di Nora, Pula - Tel. 070.9209544 - Credits