Workshop "Che fare? Arte e design guardano i problemi del mondo"

Venerdì 27 marzo 2009 si svolge a Cagliari, alle 16.00 nella Facoltà di Architettura, Portico Santa Croce, il workshop Che fare? Arte e design guardano i problemi del mondo.

Il workshop è il primo fra gli eventi in programma da marzo a giugno del progetto Oltre la raccolta differenziata, che il Comune di Pula e il Centro di educazione ambientaleLaguna di Nora hanno creato per favorire la diminuzione dei rifiuti e promuovere stili di vita più sostenibili per il territorio e i suoi abitanti.

L′arte e il design sono le chiavi di lettura che il workshop propone, per ripensare la cultura materiale contemporanea e scoprire nuovi significati nel rapporto con gli oggetti e con l′ambiente.

Programma

Saluti

Carlo Aymerich, preside della Facoltà di Architettura (Università di Cagliari)

Walter Cabasino, sindaco di Pula

Interventi

Edoardo Malagigi (Accademia di Belle Arti di Firenze), Arte e ambiente: estetica del rispetto

Federica Orrù (Università di Sassari), Architettura e materie seconde

Guido Carboni (Università del Piemonte Orientale), Robert Rauschenberg e la junk art

Anna Lacci (Studio Daphne), Schillellé, un′opera d′arte per educare all′ambiente

Coordina

Paolo Sanjust, docente della Facoltà di Architettura (Università di Cagliari)

Partecipano al dibattito artisti, docenti e studenti della Facoltà di Architettura delle Università di Cagliari e di Sassari, e degli Istituti d′Arte sardi, operatori di educazione ambientale, imprenditori del riciclo. Il workshop è aperto a tutti.

 

Oltre la raccolta differenziata è un progetto promosso dal Comune di Pula, ideato e coordinato dal Centro di educazione ambientale Laguna di Nora con la collaborazione dello Studio Daphne, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna-Assessorato Difesa Ambiente.

 
 

Centro di educazione ambientale Laguna di Nora, Pula - Tel. 070.9209544 - Credits